top of page

vi racconto di ABU DHABI

Dune bashing, camel racing, fat biking, yoga?  Emozioni moderne, nuove discipline, tutto sembra  possibile ad Abu Dhabi! Sicuramente, valido per tutti, resta l’abbandonarsi alla contemplazione del sole che tramonta sulle onde di sabbia disegnate, cancellate  e ridisegnate ancora dal vento, nel bel mezzo del deserto, a poco meno di un’ora di jeep dalla città. Nel deserto puoi dormire, assistere a spettacoli ed imbatterti in veri e propri fortini.

camels-in-the-desert

Abu Dhabi, con  il suo arcipelago di isole, è la raccolta di infinite emozioni. E pensara che questa città è nata poco meno di 50 anni fà! In questo nuovo angolo di mondo, raggiungibile con sole 5 ore e trenta di volo, dove tutto è in continua e vertiginosa ascesa, potrai impegnarti in qualsiasi attività, tanto quanto immergerti nell’ozio più totale.

Yas Island destinata in primis a contenere il Circuito di Formula 1, possiede l’unico hotel 5 stelle al mondo a cavallo di una pista, lo Yas Viceroy, e regalandoti una giornata al Ferrari World potrai accedere al primo parco tematico al mondo dedicato alla Ferrari, divertendoti a tutto gas ed imparando i suoi segreti.  Se è il brivido che vai cercando, benvenuto allo Yas Waterworld con i suoi 43 scivoli, i 238 metri di lunghezza del suo tornado, le montagne russe dotate di bombe d’acqua e laser e la Bubble’s Barrel, immensa, enorme superficie d’acqua sulla quale surfare e galleggiare.

yas-areial-view-1280x720

Tempio della cultura è la Saadiyat Island, a soli 500 metri dalla costa. Su questa isola, grandi progetti culturali stanno prendendo firma: entro il 2018 è prevista l’apertura del Louvre e quella del Guggenheim Museum.

cultural-center-epinay-sous-senart-serero02

Se il golf è la tua passione, non farti mancare una giornata  all’interno del Saadiyat Beach Golf Club, pluripremiato campo da golf direttamente sull’Oceano! Se non vuoi restare necessariamente all’interno di un resort, per quanto ve ne siano di lussuosi e stupefacenti, i 400 metri di spiaggia pubblica ma attrezzata di lettini, ombrelloni, cassette di sicurezza e docce ti consentiranno di rilassarti ed immergerti in un mare limpido, pulito e piacevolmente caldo. Sempre sulla spiaggia di Saadiyat, lunga ben 9 km, se sarai fortunato, ti imbatterai nei suoi curiosi abitanti, le tartarughe embricate, che qui vengono a deporre le uova e che qui vengono amorevolmente custodite e protette.

hiltonabudhabibeach

Ad Abu Dhabi, dove ogni invenzione, infrastruttura e servizio sono stati concepiti per intrattenere, coccolare, impressionare anche il viaggiatore più esigente, ti domandi cos’altro possa essere inventato per stupirti. Passeggiando sulla Corniche, il lungomare orlato da spiaggia bianchissima, ti trovi immerso nel lusso in tutte le sue declinazioni. Questa è Abu Dhabi!

50041023

Uno stopover, ossia un breve soggiorno per poi proseguire il tuo viaggio verso altre mete,  è forse riduttivo per conoscere questa città. Un giorno merita anche Delma Island, uno dei più antichi insediamenti umani di tutto il Golfo e località famosa per la raccolta delle perle. Oggi continua a produrre datteri e ad essere, diversamente dal resto degli Emirati Arabi, fertile e verde.

Puoi anche visitare Dubai, nel tuo soggiorno. Solo 150 km separano le due città e con poco meno di due ore di strada ti trovi nella  metropoli più famosa del Golfo, sede del prossimo Expo2020.

E per concludere, devi regalarti una visita al capolavoro architettonico in stile arabo per eccellenza:  dalla Grande Moschea Sheikh Zayed. Non è ancora ben chiaro ad oggi se sia lei a detenere il primato del tappeto più grande al mondo o se il titolo spetti a quello conservato nella moschea di Muscat. Di certo resterai a bocca aperta quando, camminando tra le sue infinite stanze circondate da innumerevoli colonne, alzerai lo sguardo verso il soffitto e sopra di te osserverai scintillanti lampadari placcati d’oro 24 carati! 80 cupole, donne tassativamente coperte, marmi italiani: lasciati accompagnare da un ambassador (guida) per vivere da vicino il fascino di qusto luogo.

abu-dhabi-600875_1280

Scende la notte sull’Emiro e la città si spegne. Solo le luci dei suoi minareti ne tratteggiano il profilo. Un canto, quello del muezzin richiama i fedeli alla preghiera. Si attende il sorgere del sole che presto arriverà illuminando lo skyline di Abu Dhabi, lo Sheik Zayed Bridge, il mare quieto e trasparente, le dune immense ed infinite del Rub Al Khali

Inserisci nell’articolo

Inserisci nell’articolo

16 visualizzazioni
bottom of page