top of page

I tre migliori safari in Kenya

Quando si parla di “Mal d’Africa”, spesso si vuole indicare quella specifica sensazione di nostalgia che assale il viaggiatore di ritorno da una visita a questo continente straordinario.
Safari in Africa

Il safari in Kenya

Possiamo assicurarti però che anche nel corso del viaggio stesso la vista di determinati paesaggi è in grado di risvegliare dei ricordi ancestrali che faranno vibrare forte le emozioni, risvegliando qualcosa di profondo dentro di te. Un safari in Kenya è molto più di un’avventura nella natura: è un’esperienza in grado di ricordarci chi siamo e dove stiamo andando. Un viaggio in Kenya è sinonimo di safari.


Il Kilimangiaro

Ci sono diverse esperienze tra cui scegliere per regalarti solo il meglio della natura kenyota. Il Masai Mara, una delle più importanti riserve dell'Africa, il Parco nazionale di Tsavo, con le sue enormi mandrie di elefanti rossi, e il Parco Nazionale Amboseli, nella parte meridionale del Paese, noto per i suoi grandi branchi di elefanti e per la vista sull'immenso Monte Kilimanjaro, oltre il confine con la Tanzania. In questo ultimo parco l'Observation Hill offre panorami della vetta del Kilimanjaro e delle pianure e paludi sottostanti. I safari organizzati in Kenya sono in grado di offrirti paesaggi e avvistamenti di animali nel loro habitat naturale.

Ecco di seguito un piccolo approfondimento sui luoghi da non perdere per un safari (e un viaggio) in Kenya che rimarrà a lungo nella tua memoria.


Safari in Africa


Masai Mara

La Riserva Nazionale Masai Mara è una grande riserva nazionale contigua al Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania. Si trova nella zona sudorientale del Kenya, nella famosa Rift Valley. È una delle più importanti riserve naturali del Kenya e, proprio per questo, andrebbe visitata almeno una volta nella vita. Al suo interno si trovano soprattutto elefanti, leopardi, rinoceronti, leoni e bufali. Deve il suo nome alla fusione di due degli elementi principali che lo caratterizzano: il popolo Masai che ci abita, e il fiume Mara che lo attraversa. L'ecosistema del Masai Mara è talmente vasto, vario e delicato che l’intero parco è stato inserito nella lista delle Sette Meraviglie naturali dell’Africa. Il clima è piacevolmente caldo per buona parte dell’anno; quindi, se sei alla ricerca del periodo migliore per visitare il Masai Mara, ricorda che nel periodo che va da giugno a settembre il clima è particolarmente fresco e secco, così come a gennaio e febbraio. Visitando il parco da luglio a ottobre, invece, potresti assistere allo spettacolo della Grande Migrazione, quando quasi due milioni di esemplari tra gnu, antilopi, zebre e gazzelle si muovono dal Serengeti al Masai Mara in cerca di cibo. La Grande Migrazione è uno spettacolo mozzafiato e, se avrai la fortuna di visitare il parco in quel periodo, ne rimarrai estasiato.


Safari in Africa


Tsavo Est e il Kilimangiaro

Il Parco Nazionale dello Tsavo Est è uno dei più antichi e più grandi del Kenya, l’unica parte del paese non abitata dall’uomo . Sorge nella parte nordorientale del paese, nota in passato anche per ospitare il deserto di Taru. Il parco offre un paesaggio incantevole, che cambia in scenari sempre diversi, ma è più conosciuto per le enormi mandrie di elefanti d’un rosso brillante. La loro presenza ha dato vita alla leggenda che questo parco sia l’unico al mondo in cui esistono gli elefanti rossi. La verità, invece, è un po’ diversa: gli elefanti dello Tsavo hanno lo stesso colore di tutti gli altri elefanti, ma la loro tendenza a spolverarsi di terra li rende di quel colore. Il parco dello Tsavo, infatti, si caratterizza per una brillante terra rossa che contribuisce a creare dei panorami quasi marziani. Oltre ai vasti branchi di elefanti rossi avrai modo di ammirare rinoceronti e bufali, leoni e leopardi, branchi di ippopotami che si crogiolano al sole e coccodrilli che scivolano sull’acqua. Un vero e proprio mondo si nasconde dietro l’entrata di questo parco; visitarlo ti darà anche l’occasione di vedere dal vivo l’elegante profilo del monte Kilimangiaro.


Safari in Africa


Amboseli

Il Parco Nazionale di Amboseli si trova nella provincia del Rift Valley, ed è considerato uno dei luoghi migliori per un safari in Kenya; in special modo per gli amanti del birdwatching. Il territorio del parco, infatti, ospita circa 600 specie di uccelli, tra cui animali rarissimi. Se ami inoltrarti nella natura incontaminata alla ricerca di qualche specie protetta, il parco di Amboseli potrebbe essere la scelta ideale per te. Questi non sono gli unici esempi di fauna selvatica che si possono ammirare durante la visita, naturalmente: ci sono anche ghepardi e giraffe, zebre e coccodrilli. Le possibilità di vedere anche i “Big Five” – così vengono chiamati elefanti, bufali, rinoceronti, leoni e leopardi – sono molto buone per la maggior parte dell'anno. Il parco di Amboseli offre degli scenari bellissimi: tra i paesaggi delle pendici del Kilimanjaro e le radure sconfinate di terra incontaminata, avrai modo di incontrare il panorama in grado di toccare le corde della tua anima.


safari in africa

43 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page