top of page

Perù in movimento

Il pensiero dei clienti

“Tutto alla grande! Grazie Cristina per l’attenzione nella programmazione e grazie per averci affidato ad un tuo collaboratore in loco che non ha mancato un appuntamento o un servizio. E’ stato faticoso, ma un viaggio mitico!”

Itinerario

Durata: 23 giorni  Mese: agosto

LIMA

Partenza con volo di linea. All’arrivo accoglienza all’aeroporto di Jorge per trasferimento in hotel e incontro di coordinamento sugli ultimi dettagli di viaggio.

LIMA

Visita del centro storico di Lima con Plaza de Armas, la Cattedrale, il Palazzo del Governo, il Monastero di San Francesco con la stupenda biblioteca e le sue impressionanti catacombe:  sono accumulati ben 70.000 scheletri! Per gli amanti della storia tappa obbligata al ricco Museo Nazionale di Archeologia,  senza perdersi un giro per i quartieri più conosciuti come quello coloniale di Barranco o Miraflores, elegante, disseminato di hotel lussuosi e grattacieli che sembra quasi di essere a Miami beach!

PARACAS- RISERVA NAZIONALE

In pullman si raggiunge il punto di partenza per l’escursione, un tour privato durante il quale sarà possibile ammirare il primo segno della spettacolare biodiversità di questo meraviglioso Paese: le spiagge infinite orlate ad est dal deserto e dalle sue dune e bagnate ad ovest da un oceano impetuoso. Siamo arrivati alle “Galapagos Peruviane”.

PARACAS

Dall’embarcadero salperà il motoscafo veloce per il tour alle isole Ballestas. Sosta presso il maestoso Candelabro, il famoso geroglifico di Paracas, il cui significato resta tutt’oggi avvolto nel mistero. Migliaia di uccelli sulle teste, pinguini e cormorani, un’esperienza perfetta per gli amanti della natura e del bird watching ma…attenti al guano! E’ fondamentale coprirsi dal vento e da tutto quello che può piovere dal cielo quando si è circondati da volatili di ogni specie.

Divertentissima e suggestiva allo stesso tempo la visita all’oasi di Huacachina, un’area desertica composta da altissime dune di soffice sabbia dove ci si può cimentare in un giro in Dune Buggy o fare sandboarding con le tavole da surf…ma sulla sabbia! Ci si sposta poi a Pisco.

NASCA

Volo sulle famose Linee di Nasca (a circa 15o km da Paracas) un’esperienza da non farsi mancare se si decide di attraversare la Cordillera delle Ande. Bisogna però essere assistiti dal meteo perchè se c’è nebbia gli ultraleggeri non partono, un’occasione persa. Nel caso di tempo avverso si può ripiegare su un Mirador, un buon compromesso! Anche da lì sono visibili alcuni dei geroglifici.


AREQUIPA-CHIVAY

Altra tappa imperdibile è la splendida città coloniale di Arequipa (il pueblo blanco), dove si trova l’enorme Convento di Santa Catalina fondato nel 1580, una vera piccola città con un dedalo di vicoli, chiostri, chiese e fontane. Avete mai sentito parlare del Museo Santuarios Andinos? Beh, custodisce il corpo mummificato della giovane Juanita sacrificata dagli Inca 500 anni fa. Un reperto che vale la visita!

Da Arequipa gli amanti del trekking potranno partire per il Canyon del Colca, attraversando la pampa di Canahuas e osservando le vigogne allo stato brado. Una riserva stupenda dove si aggirano morbidissimi lama e dolcissimi alpaca che ci conduce verso il Canyon.  Prima di sistemarsi in hotel però, sosta ai bagni termali de La Calera. Se non si teme l’escursione termica, un “tuffo” è d’obbligo!

CROCE DEL CONDOR

Dalla Cruz del Condor si gode un bellissimo panorama di tutta la valle del Colca, un abisso di profondità di 1200 metri dal quale poter osservare i maestosi condor in volo. Ci vuole fortuna però, e un pizzico di pazienza.

LAGO TITICACA E ISOLA TAQUILE

Navigazione emozionante sul lago più alto del mondo per due giorni di escursioni alla scoperta degli usi e tradizioni locali, sia in tema di agricoltura che di artigianato ed abitudini quotidiane. Lo spirito d’adattamento non può mancare: ad ospitare i visitatori saranno le famiglie locali in case molto semplici senza luce ed acqua corrente.

Il Titicaca, essendo il punto di partenza per esplorare le isole,  offre un punto di vista privilegiato. Affiancare le tipiche isole galleggianti degli Uros fatte di canna e paglia intrecciata ed ancorata al fondo del lago, è quasi surreale. Sono isole “mobili”, che hanno una durata limitata nel tempo, abitate da poche famiglie che non mancheranno di mostrare i loro oggetti di artigianato per conquistare i cuori dei visitatori invitandoli ad entrare nelle capanne galleggianti.


PUNO – PUKARA-RAQCHI E ANDAHUAILILLAS

Il tragitto in autobus da Puno a Cusco è lungo ma per renderlo più piacevole sono previste soste ai luoghi di interesse storico e culturale con guida ed ingressi inclusi. Non c’è da spaventarsi se il viaggio dura più del previsto. Sono frequenti scioperi e proteste a bloccare la strada. Guardare fuori dal finestrino il paesaggio che cambia continuamente resta un buon modo per non annoiarsi mai.

CUSCO

Benvenuti nell’antica capitale del regno Inca! Prima di spingersi oltre i confini della città, qualche giorno è indispensabile dedicarlo alla visita del Tempio dell’Oro, alla spettacolare Plaza de Armas coi suoi gioielli, una passeggiata per il quartiere di San Blas con le sue stradine lastricate, le casette bianche e i negozietti di oggetti artigianali…e poi ancora  Plaza Mayor, il Tempio del Sol ed il Mercato di San Pedro. Solo dopo aver goduto di tutte queste bellezze si prosegue fuori città per visitare i vari complessi incas di Qenqo, Tambomachay, Puca Pucara e l’impressionante fortezza costruita sulla collina che domina Cusco. Nei dintorni  c’è davvero  molto da vedere.

RAINBOW MOUNTAINS

Vinicunca, luogo magico e misterioso. Dopo tanta fatica la natura ci regala uno spettacolo inimmaginabile: colori strepitosi, montagne arcobaleno che sembrano dipinte a mano dal più bravo degli artisti.


CHINCHERO-MORAY-MARAS E  OLLANTAYTAMBO

Giornata dedicata alla valle sacra degli Incas. Da visitare il caratteristico paesino di Chinchero, le bianchissime saline di Maras ricavate sul pendio di una montagna, i singolari crateri di Moray – centro inca di sperimentazione agricola –  e al sito archeologico di Ollantaytambo sovrastato dallo spettacolare tempio del sole e della luna costruito sulle pareti di una montagna.Una passeggiata nella storia tra magia e curiosità che ci prepara al mito del Machu Picchu

HUAYLLABAMBA- PACAYMAYU- HUINAY HUAYNA

Partenza per il Camino Real, l’Inca Trail che ripercorre il sentiero Inca originale. Perfettamente conservato, il percorso si snoda attraverso paesaggi fantastici, tra orchidee, colibrì e pappagalli fino a raggiungere altissimi punti di osservazione dove poter osservare le spettacolari vallate andine. E’ un vero trekking avventuroso, dal sapore di natura, di storia e di libertà. La fatica, poi, ripagherà.

MACHU PICCHU

Il cammino si conclude col traguardo dell’enigmatica cittadella Inca Machu Picchu, patrimonio dell’Unesco e luogo simbolo del Perù, nonchè sito tra i più famosi al mondo. Le sue rovine sono godibili al massimo di prima mattina dalla Puerta del Sol.


Ripartenza da Aguas Calientes verso Cusco.

COLPA CACHUELA E LAGO SANDOVAL

Inizia qui la parentesi amazzonica con una lunghissima ed intensa giornata naturalistica navigando il fiume Madre de Dios. A La Cachuela sarà splendido ammirare centinaia di uccelli coloratissimi. Dopo una suggestiva colazione in barca si raggiunge la riserva di Tambopata. Nel corso della suggestiva “passeggiata” in canoa sul lago Sandoval si incontreranno scimmie, varietà di farfalle  ed una flora sensazionale.

SENTIERO AGUAJAL-CANOPY WALK

Camminata nella foresta tra paludi, poi palme, tucani e alberi giganti. Sconsigliato a chi non ama le emozioni forti!

PUERTO MALDONADO -LIMA

Trasferimento in aeroporto e partenza per Lima. Si rientra pian piano in Italia.

Costruzione del viaggio

Luca e Giorgia sono arrivati in agenzia con le idee molto chiare e precise ma con una grande difficoltà: non riuscire a metterle in atto. Coppia giovanissima e dinamica e molto preparata sull’itinerario peruviano, studiavano da tempo il viaggio ma non trovavano il modo di collegare tra loro le varie tappe. Ecco che, in questo contesto, quando anche dal web non si trova il supporto sperato, affidarsi ad una professionista del viaggio diventa strategico.

Si sono presentati chiedendomi di metter tutto insieme, far tornare il loro disegno e legare voli con permanenze ed estensioni: un’impresa che a loro sembrava eroica ma che insieme siamo riusciti a portare a termine con successo!

Il programma stilato è stato affinato nel corso dei mesi, curato in ogni singola esperienza, grazie anche alla loro grande curiosità e ad un budget non risicato.

3 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti